Posts Tagged ‘foto’

Come potete aiutarmi

aprile 24, 2008

Sono già passati diversi giorni e di Leo ancora nessuna notizia concreta.
Noto però con piacere che molti si sono interessati al mio caso e questo mi fa ben sperare.

Alcuni hanno già preso a cuore la scomparsa del mio Leo e hanno promesso di aiutarmi. Altri, invece, hanno espresso qualche perplessità, com’è giusto che sia: Come ti sei ritrovato con un leopardo in casa? È pericoloso?

Ci tengo a ribadire che il mio Leo non è assolutamente pericoloso! È cresciuto in casa ed è stato educato come un animale domestico. Gioca con i miei nipoti e con i miei amici e non ha mai dato segni di aggressività.

Ragazzi aiutatemi a ritrovarlo! Per farlo potete utilizzare gli spazi che ho creato su facebook, myspace e youtube. Fate circolare la voce, scrivetemi, se credete di aver visto segni del suo passaggio mandatemi foto e video. Io approfitterò di questo ponte per andare a cercarlo. Ho ricevuto una segnalazione. Sembra che vicino Roma siano state trovate delle impronte troppo grandi per essere quelle di un gatto…

Grazie e buon ponte a tutti.

La mia amica veterinaria

aprile 22, 2008

All’inizio è andato tutto bene. Micia, la mia gatta, si è occupata di Leo come se fosse stato un suo cucciolo. Lo ha allattato, educato, svezzato, dandogli tutte le attenzioni di cui solo una madre è capace. I problemi sono arrivati dopo. Non sapevo di quali vaccini aveva bisogno, cosa fargli mangiare, come creare un habitat adatto a lui. Eh… i veterinari italiani sono bravissimi con i cani e con i gatti… ma non sanno come ci si comporta con un leopardo! In quei momenti ho pensato più volte che forse era il caso di comunicare che ero in possesso di Leo. E poi è arrivata una telefonata che mi ha fatto cambiare idea. Era una mia cara amica, veterinario, che tornava in Italia dopo una lunga esperienza all’estero. Aveva lavorato in un ospedale per animali nelle Isole della Sonda, un gruppo di isole nella parte occidentale dell’Arcipelago Malese. Tra i suoi pazienti più frequenti c’erano, ironia della sorte, leopardi.

allattamento

Come in un film

aprile 22, 2008

Mi ricordo quando l’ho trovato. Il circo era appena passato in città. Me lo ricordo perché era il compleanno di mio nipote e aveva insistito affinché ce lo portassi. Pioveva e come al solito avevo fatto tardi in studio. Quando mi sono avvicinato alla macchina ho notato uno strano miagolio. E all’improvviso è spuntato da dietro una ruota. Non avevo mai visto un cucciolo così bello e visto che la mia gatta aveva appena partorito ho deciso di portarlo a casa. Un micio in più non avrebbe fatto differenza. Al buio non mi ero accorto del colore del suo pelo ma dopo c’è voluto poco per accorgermi che non era un gatto. So che mi sarei dovuto comportare diversamente ma ho comunque deciso di tenerlo con me.