Archive for aprile 2008

Ringraziamenti e chiarimenti

aprile 30, 2008

Vorrei poter rispondere personalmente a tutti quelli che si sono appassionati a Leo, ma siete diventati veramente tanti e non riesco a dedicare tempo a tutti…Approfitto però di questo post per ringraziare tutte le persone che mi hanno dimostrato affetto e solidarietà, e per tranquillizzare tutti quelli che, invece, continuano a preoccuparsi per la pericolosità di Leo. Come ho già detto e come è chiaro dalle foto, Leo è un leopardo atipico ed è abituato alla compagnia delle persone…credetemi!
Nel frattempo le sue ricerche continuano e sono sicuro che prima o poi lo ritroverò.
Ho notato che molti sono rimasti sorpresi dalla presenza diffusa di banner e locandine…evidentemente non hanno mai provato un affetto così profondo per un animale… e poi c’è anche da dire che sono fortunato, perché tutti i miei amici stanno facendo il possibile, ognuno a modo suo: chi mi ha aiutato con le locandine, chi con il blog, chi con i banner…. Non è stato poi così difficile… A volte le conoscenze aiutano!
A proposito, qualcuno mi ha parlato di una foto di Leo che circola su messenger. Ne sapete qualcosa?

Leo sta bene!

aprile 28, 2008

Questi giorni sono stati così pieni che faccio fatica a mettere in ordine le idee. Sono andato vicino Roma per verificare una segnalazione e ho scoperto a malincuore che si trattava di uno scherzo. Nessuna impronta di Leo ………. solo l’abile foto ritocco di qualcuno che ha frainteso il senso della mia ricerca.

Come biasimarlo……. so che non deve essere facile credermi.

Poi però è arrivata una bella sorpresa. Ho ricevuto questo video in forma anonima. È solo un indizio, ma almeno è la prova che Leo sta bene. Il mittente del video non ha potuto rivelarmi maggiori dettagli…. qualcuno di voi sa dirmi in quale città si trova questa metro?

Come potete aiutarmi

aprile 24, 2008

Sono già passati diversi giorni e di Leo ancora nessuna notizia concreta.
Noto però con piacere che molti si sono interessati al mio caso e questo mi fa ben sperare.

Alcuni hanno già preso a cuore la scomparsa del mio Leo e hanno promesso di aiutarmi. Altri, invece, hanno espresso qualche perplessità, com’è giusto che sia: Come ti sei ritrovato con un leopardo in casa? È pericoloso?

Ci tengo a ribadire che il mio Leo non è assolutamente pericoloso! È cresciuto in casa ed è stato educato come un animale domestico. Gioca con i miei nipoti e con i miei amici e non ha mai dato segni di aggressività.

Ragazzi aiutatemi a ritrovarlo! Per farlo potete utilizzare gli spazi che ho creato su facebook, myspace e youtube. Fate circolare la voce, scrivetemi, se credete di aver visto segni del suo passaggio mandatemi foto e video. Io approfitterò di questo ponte per andare a cercarlo. Ho ricevuto una segnalazione. Sembra che vicino Roma siano state trovate delle impronte troppo grandi per essere quelle di un gatto…

Grazie e buon ponte a tutti.

La mia amica veterinaria

aprile 22, 2008

All’inizio è andato tutto bene. Micia, la mia gatta, si è occupata di Leo come se fosse stato un suo cucciolo. Lo ha allattato, educato, svezzato, dandogli tutte le attenzioni di cui solo una madre è capace. I problemi sono arrivati dopo. Non sapevo di quali vaccini aveva bisogno, cosa fargli mangiare, come creare un habitat adatto a lui. Eh… i veterinari italiani sono bravissimi con i cani e con i gatti… ma non sanno come ci si comporta con un leopardo! In quei momenti ho pensato più volte che forse era il caso di comunicare che ero in possesso di Leo. E poi è arrivata una telefonata che mi ha fatto cambiare idea. Era una mia cara amica, veterinario, che tornava in Italia dopo una lunga esperienza all’estero. Aveva lavorato in un ospedale per animali nelle Isole della Sonda, un gruppo di isole nella parte occidentale dell’Arcipelago Malese. Tra i suoi pazienti più frequenti c’erano, ironia della sorte, leopardi.

allattamento

Come in un film

aprile 22, 2008

Mi ricordo quando l’ho trovato. Il circo era appena passato in città. Me lo ricordo perché era il compleanno di mio nipote e aveva insistito affinché ce lo portassi. Pioveva e come al solito avevo fatto tardi in studio. Quando mi sono avvicinato alla macchina ho notato uno strano miagolio. E all’improvviso è spuntato da dietro una ruota. Non avevo mai visto un cucciolo così bello e visto che la mia gatta aveva appena partorito ho deciso di portarlo a casa. Un micio in più non avrebbe fatto differenza. Al buio non mi ero accorto del colore del suo pelo ma dopo c’è voluto poco per accorgermi che non era un gatto. So che mi sarei dovuto comportare diversamente ma ho comunque deciso di tenerlo con me.

Video appello

aprile 21, 2008

Rieccomi… dunque, ho messo questo video appello su YouTube. Spero tanto funzioni e mi aiuti a ritrovare presto il mio Leo. Adesso però sento che qualcosa si sta muovendo: è arrivato già un video di risposta al mio…

Leo ti ritroverò!

aprile 20, 2008

Mi sto organizzando. Cerco di fare mente locale su tutte le cose che posso fare per ritrovare Leo.
E’ difficile…!
Nel frattempo ho iniziato a preparare queste locandine. Cercherò di mandarle in giro per la città. Potete anche copiarle e girarle ai vostri amici. Magari aiuta. Voi che ne dite? Avete consigli da darmi???

Scomparso